Taranto 2022, il progetto riapre i tavoli del confronto: come farne parte

Taranto 2022, il progetto riapre i tavoli del confronto: come farne parte

Taranto 2022 prende le mosse dalla candidatura a capitale della Cultura. Il programma si dà slancio allargando la platea delle realtà partecipanti e invitando far parte dei gruppi di lavoro.


Dopo il primo incontro che ha coinvolto tutti i partner che hanno partecipato alla stesura del dossier di candidatura di Taranto a Capitale della Cultura 2022, cominciano la prissima settimana “i tavoli tematici costituiti sulla base degli stessi ecosistemi che hanno composto il dossier. Taranto 2022 è il progetto. Il pecorso di ascolto, spiegano dal Comune, è “aperto a tutte le realtà istituzionali e associative che hanno partecipato alla stesura del dossier di Taranto, ma con l’invito da parte dell’amministrazione rivolto a tutti gli operatori culturali che abbiano voglia di partecipare attivamente al processo di ristrutturazione culturale della città. Ognuno potrà apportare il proprio contributo finalizzato a creare un percorso culturale, che si articolerà in tutte le sfaccettature, identitarie e di prospettiva, al fine di incidere positivamente sul destino di Taranto”.
Il calendario degli incontri tematici che si svolgeranno, almeno per ora, in videoconferenza: 1) ECOSISTEMA MARE – GIOVEDI 25 FEBBRAIO ORE 17.002) ECOSISTEMA STORIA – MERCOLEDÌ 3 MARZO ORE 17.003) ECOSISTEMA AMBIENTE – MERCOLEDÌ 10 MARZO ORE 17.004) ECOSISTEMA INNOVAZIONE – MERCOLEDÌ 17 MARZO ORE 17.005) ECOSISTEMA RITIENOGASTRONOMIA-MERCOLEDÌ 24 MARZO ORE 17.006) ECOSISTEMA ARTI – MERCOLEDÌ 31 MARZO ORE 17.00



Per richiedere l’inserimento di nuovi partner, è possibile inoltrare la propria richiesta di partecipazione inviando una mail a [email protected] o [email protected] specificando il tavolo tematico al quale si richiede di partecipare. “Sono sicuro che dal confronto nasceranno grandi progetti. Ora si comincia a fare sul serio, perché c’è tanto da lavorare e abbiamo bisogno del contributo di tutti” ha dichiarato l’assessore Marti.


Annunci

Dove andare a Taranto