Taranto, accoltellato dal padre della fidanzata

Taranto, accoltellato dal padre della fidanzata

Un 38enne questa mattina è stato accoltellato nella città vecchia, a Taranto. A seguito delle gravi ferite riportate l’uomo è stato prima trasportato all’ospedale Moscati e, successivamente, al SS. Annunziata dove è arrivato in gravissime condizioni con una profonda ferita da arma da taglio al torace. La vittima è stata sottoposta ad intervento chirurgico e poi ricoverata nel reparto di rianimazione.


Immediate sono scattate le indagini condotte dai Falchi della Squadra Mobile che, poche ore dopo il fatto di sangue, hanno arrestato un tarantino di 49 anni, accusato di tentato omicidio. Fondamentale è risultata la testimonianza dell’amico dell’uomo accoltellato, testimone oculare del ferimento.



Il presunto aggressore è stato rintracciato nella sua abitazione e non ha potuto fare altro che ammettere di essere il responsabile dell’accoltellamento, indicando al personale della Squadra Mobile il luogo in cui, poco prima si era disfatto di due coltelli, uno dei quali utilizzato per il ferimento. E, infatti, su una terrazza, nei pressi della chiesa San Domenico, avvolti in uno straccio, gli agenti hanno rinvenuto due coltelli a serramanico che sono stati sequestrati.

Dalle indagini è emerso che nei giorni scorsi l’aggressore era venuto a conoscenza che la vittima intratteneva una relazione sentimentale con la figlia. Un legame che l’uomo contrastava tanto da indurlo a contattare il giovane chiedendogli un incontro per dissuaderlo dal continuare la relazione con la figlia. Secondo il quadro ricostruito dai “Falchi”, di fronte ai ripetuti rifiuti del giovane, questa mattina, tra i due sarebbe sorto un diverbio, al culmine del quale sarebbero state sferrate le coltellate. Il 49enne è ora ristretto nella casa circondariale di Taranto.


Annunci


Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to