“Taranto, città strepitosa”, Rubini presenta “Il Grande Spirito”

“Taranto, città strepitosa”, Rubini presenta “Il Grande Spirito”

Il Grande Spirito di Sergio Rubini, non è solo un film girato a Taranto. Come dice Rocco Papaleo nell’intervista rilasciata a laRinghiera, “questo film poteva essere girato solo a Taranto”. La pellicola ieri è stata proiettata in anteprima al cinema Bellarmino, subito dopo in sala sono intervenuti Rubini, Papaleo e il produttore Domenico Procacci (Fandango) in un incontro-evento organizzato dalla Bcc di San Marzano.


Il film racconta di una “immobilità forzata” e il parallelo con la condizione del capoluogo ionico viene da sè. “Taranto è una città strepitosa – dice Rubini – non solo per la luce, ma per la sua storia, per la sua posizione: è una città bagnata da due mari, qualcosa di unico. Una città speciale, con un problema enorme che riguarda tutti. Un problema che devono risolvere le istituzioni nazionali e internazionali. I tarantini sono le vittime e vanno aiutati, non pretendere che risolvano il problema”.



Il film è stato girato a Taranto e provincia. Nel cast anche Bianca Guaccero. La produzione è Fandango, con Rai Cinema e il supporto di Apulia Film Commission. La storia è quella di Tonino, detto barboncino (Rubini), un rapinatore in fuga dai suoi stessi complici che si imbatte in Cervo Nero, un personaggio eccentrico (Rocco Papaleo) che sostiene di appartenere alla tribù dei Sioux.

“Siamo da sempre molto attenti al mondo del cinema – dice Emanuele Di Palma, direttore generale della Bcc di San Marzano – perchè crediamo fermamente che abbia risvolti importanti per il nostro territorio. Nel caso specifico del Grande Spirito, abbiamo messo a disposizione della troupe anche la filiale di Grottaglie in cui sono state girate alcune scene significative. Siamo convinti che la promozione della nostra provincia non possa prescindere dal grande circuito cinematografico”. (Credits: la foto a corredo di questo articolo è gentilmente concessa da Aurelio Castellaneta).

 


Annunci


Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled