Taranto, Confindustria promuove le eccellenze del territorio

Taranto, Confindustria promuove le eccellenze del territorio

“La provincia di Taranto non è solo Ilva. L’azienda siderurgica va salvaguardata e resa compatibile con la salute e l’ambiente ma, per fortuna, il nostro territorio possiede molte altre eccellenze che vanno sviluppate e promosse”. Lo ha detto il presidente di Confindustria Taranto, Vincenzo Cesareo nell’incontro tra sindaci e imprenditori del versante orientale della provincia ionica, svoltosi a Sava.


L’associazione degli industriali guarda con grande attenzione alle realtà territoriali della piccola e media impresa, dell’agroindustria, del turismo. Realtà che si sono fatte conoscere ed apprezzare sui mercati nazionali ed esteri. Un’attenzione diffusa che si è concretizzata con l’apertura di tre delegazioni confindustriali a Martina Franca, Grottaglie e Massafra. Una presenza che potrebbe ulteriormente allargarsi con la costituzione di una quarta sede nel versante orientale.



Un’area dotata di grandi potenzialità con una forte vocazione turistica, agricola e della trasformazione dei prodotti. Una sfida in cui crede molto Salvatore Toma, presidente della sezione Moda di Confindustria Taranto, che con la sua Gst fa conoscere in tutto il mondo il vero made in Italy. Un’opportunità cui guarda con attenzione anche il sindaco di Sava, Dario Iaia. All’incontro sono intervenuti anche Antonella Alfonso, presidente del comitato Piccola industria; Cosimo Damiano Latorre, presidente dell’Ordine dei commercialisti e Giovanni Prudenzano, presidente provinciale dei Consulenti del lavoro. Nella video intervista che segue le dichiarazioni di Vincenzo Cesareo, Dario Iaia e Salvatore Toma.


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to