Taranto, fumi e pericoli in Acciaieria 2. La denuncia dell’Usb

Taranto, fumi e pericoli in Acciaieria 2. La denuncia dell’Usb

Emissioni di fumi non convogliate, travi corrose, perdita di olio dai flessibili, vetri rotti, pavimentazione disconessa, rischio di proiezione di acciaio liquido per i lavoratori, verifica sulla bonifica amianto. Sono queste alcune delle anomalie segnalate dal sindacato Usb all’interno dell’area Acciaieria 2, zona Colata continua (CCO), dello stabilimento siderurgico di Taranto.


Il delegato responsabile della sicurezza, Alessandro D’Amone, ha inviato la denuncia alla Procura della Repubblica, al presidente della Regione Puglia, alla custode giudiziario Valenzano, all’Ispra, all’Arpa Puglia e allo Spesal di Taranto. Il rappresentante dell’Usb ha segnalato una serie di situazioni in materia di sicurezza sul lavoro che “erano già state oggetto di verifiche da parte dello Spesal di Taranto – si legge nel documento – che è intervenuto con delle prescrizioni. Ciò nonostante le situazioni persistono”. Da qui la richiesta di ulteriore intervento per garantire la “tutela e la sicurezza dei lavoratori”.



 


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: