Taranto, il coronavirus ferma gli impianti del siderurgico

Taranto, il coronavirus ferma gli impianti del siderurgico

L’emergenza coronavirus sta colpendo anche lo stabilimento siderurgico di Taranto. Si fermano alcuni impianti, si rallenta la produzione, diminuisce la presenza in fabbrica. Lo chiedono i sindacati come tutela dei lavoratori, per ridurre al minimo il rischio di contagio da covid-19. 


Nel pomeriggio la riunione tra Fim, Fiom, Uilm, Usb, Ugl e ArcelorMittal si è conclusa con un verbale che prevede misure straordinarie per effetto delle quali ci sarà una riduzione del personale in fabbrica superiore al 50%. In attività sui tre turni resteranno 3800 unità, a fronte delle 8200 in organico (6800 mediamente effettive in stabilimento).



Si chiudono i seguenti reparti: Afo 2 (entro la settimana in corso); Acciaieria 1 (contestualmente ad Afo 2), Treno Nastri 1 (non ripartirà e i forni saranno spenti da domani); Treno Lamiere (fermata a partire da oggi); Finitura Nastri (riduzione da 15 a 10 turni settimanali); Laf (fermo totale da domani).

Per i lavoratori che resteranno a casa sarà utilizzata la cassa integrazione ordinaria covid-19 varata dal consiglio dei ministri proprio oggi nell’ambito delle misure straordinarie per l’emergenza coronavirus. Altri due incontri sono programmati per domani e mercoledì.

“Chiederemo l’applicazione della cigo covid-19 – spiega Franco Rizzo, coordinatore di Usb Taranto – anche per le maestranze delle ditte d’appalto. Nei prossimi incontri si potrebbe decidere la fermata programmata di altri impianti, compreso un altro altoforno. A questo punto crediamo che bisogna prendere in considerazione la fermata totale degli impianti dello stabilimento di Taranto ad esclusione delle  comandate cioè un migliaio di unità lavorative. Ne discuteremo negli incontri già programmati”. 


Da domani tutte le portinerie ed i varchi di ingresso dello stabilimento siderurgico saranno dotati di termoscanner per la misurazione della temperatura corporea. Per chi supera la soglia di 37,5 gradi scatterà il protocollo previsto dall’Asl di Taranto. 

 


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled