Taranto, il pasticcio della tassa sui rifiuti (Tari)

Taranto, il pasticcio della tassa sui rifiuti (Tari)

Come già denunciato con gli articoli pubblicati nei giorni scorsi, sulla Tari (tassa sui rifiuti) il Comune di Taranto ha combinato un bel… pasticcio. I tarantini, infatti, hanno ricevuto da pochi giorni le comunicazioni per il pagamento della tassa sui rifiuti (Tari). Ebbene, tra qualche giorno ne riceveranno un’altra. Cosa è accaduto? Lo spiega la Direzione Tributi del Comune di Taranto che “informa i cittadini contribuenti che, a causa di un errore di stampa da parte della Società affidataria del servizio, gli avvisi di pagamenti delle utenze domestiche Tari 2016 che sono stati recapitati entro il 30 maggio 2016, riportano tariffe non conformi a quanto deliberato dal Consiglio Comunale nella seduta del 28 Aprile 2016 con atto n. 53″.


L’errore, precisa la Direzione Tributi, riguarda “solo ed unicamente le tariffe per le utenze domestiche e non già gli avvisi relativi alle utenze non domestiche che restano confermati. L’Ufficio Tributi, intanto, sta provvedendo al reinvio dei nuovi avvisi Tari riportanti gli importi dovuti esatti, con la dicitura “Avvisi Tari 2016 – Tariffe aggiornate“. Ai contribuenti che nel frattempo hanno già effettuato il pagamento, sarà loro riconosciuto, automaticamente, un credito che sarà compensato nei successivi pagamenti della Tari”.




Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled