Taranto Legge 2019, buona la prima

Taranto Legge 2019, buona la prima

Una serata di libri, disegni, storie, emozioni, persone. Esordio spumeggiante per “Taranto Legge 2019”, rassegna organizzata da Rete Scuola-Territorio, cui aderiscono gli istituti superiori Archita, Aristosseno, Ferraris-Q. Ennio, Maria Pia e Pitagora.


La lettura, i libri, la bellezza, l’arte, come forme di crescita civile, culturale ed economica in un territorio, spesso inconsapevole delle sue possibilità. La professoressa Lucia Schiavone ha creato le connessioni in cui si sono inseriti i due ospiti: il sociologo e scrittore Leonardo Palmisano con il suo libro “Tutto torna” e il disegnatore/fumettista Antonio “Holdenaccio” Rossetti con i suoi “Quaderni tarantini”.



Una platea di studenti attenta e partecipe “e non avranno nemmeno i crediti” ha ironizzato il preside dell’Aristosseno Salvatore Marzo, ha assistito alla manifestazione. Una location d’eccezione come gli scavi archeologici di via Marche di Taranto sotterranea, ha fatto da sfondo ideale. Un tema, versatile, (Tarantini, brava gente?), ha consentito di spaziare dalla necessità di vigilare contro la corruzione, il malaffare e la criminalità organizzata; fino alla bellezza ermetica e struggente di un tramonto arrugginito al rione Tamburi o alla irresistibile attrazione di un panzerotto appena spadellato.

La Rete Scuola-Territorio, con le instancabili docenti che la animano, è già al lavoro da settimane per organizzare l’evento clou di Taranto Legge 2019, in programma il prossimo 23 febbraio.


Annunci


Dove andare a Taranto

Locus Festival 2021, tutti gli ospiti e le date
from to
Scheduled
Cinzella, anche Tricky e Almamegretta alle Cave di Fantiano
from to
Scheduled