Taranto legge… tra musica, parole e cose da fare. Applausi per tutti al Tarentum

Taranto legge… tra musica, parole e cose da fare. Applausi per tutti al Tarentum

Niccolo Fabi, Fido Guido,Beatrice Ruscio, Gaetano Appeso, Stefano Zizzi, Annamaria Moschetti, Tiziana Risolo, le danzatrici del Grad, Angelo Di Leo e Michele Tursi. Attualità raccontata nelle forme possibili: lettura, scrittura, musica, danza, ironia, statistiche, auspici e denunce.
Una miscela riuscita, quella allestita ieri sul palco dell’Auditorium Tarentum, con gli applausi finali che hanno ripagato lo sforzo organizzativo del teatro, delle prof di Ferraris (Cometa), Aristosseno (Caricasole, Pergola e Schiavone), Archita (Dell’Aglio e Bosco) e Vittorino (Cervellera), delle delegazioni di studenti in platea alla domenica mattina (domenica di carnevale..) e del pubblico che ha saputo apprezzare vocalizzi, passi di danza, chiose, battute, scambi di opinione, vedute e proposte e bilanci di ciò che sta fatto e ciò che resta da fare.


(VIDEO)



Sullo sfondo Taranto, soprattutto i bambini di Taranto che poi sono uguali ai bambini del Tibet e della foresta Amazzonica, uniti dal diritto di giocare e sorridere senza per questo doversi ammalare. Bambini nati per leggere, imparare e crescere come giusto che sia. Come mondo comanda… o dovrebbe.

GALLERIA IMMAGINI (Aurelio Castellaneta)


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to