Taranto, Notte bianca dell’Archeologia. Numeri record

Taranto, Notte bianca dell’Archeologia. Numeri record

Non è stata solo la Notte bianca dell’Archeologia. E’ stata la notte dei record. Sold out al botteghino, siti archeologici aperti fino a notte inoltrata, lunghe code di visitatori, grande e partecipazione. Un successo oltre ogni aspettativa. Un entusiasmo contagioso.


La manifestazione è stata organizzata da Taranto Sotterranea (l’Ati composta dalle cooperative archeologiche Ethra, Novelune e Polisviluppo) e dall’associazione Terra, con il patrocinio del Comune di Taranto. “Rivolgiamo un sentito ringraziamento – dicono gli organizzatori – agli assessori Fabiano Marti, Valentina Thilger, Massimiliano Motolese e a tutta l’Amministrazione comunale, per il sostegno fornito alla Notte bianca dell’Archeologia”.



1100 visitatori si sono distribuiti lungo sei siti archeologici all’interno dei quali si sono svolte almeno 50 visite guidate a ciclo continuo. E inoltre: tre reading dell’attore Ettore Bassi, due esibizioni musicali live del gruppo Sud in festa, due installazioni di arte contemporanea, una mostra fotografica, una degustazione culinaria, tre Ape Calessino a disposizione per gli spostamenti.

Archiviata l’edizione numero due, si pensa già alla prossima Notte bianca dell’Archeologia. Le idee non mancano e nemmeno la voglia di fare ancora meglio.


Annunci


Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to