Taranto, Perbacco che pasticcio! Piovono diffide sul mercatino di Natale

Altro che nevicata artificiale a Per Bacco che… mercatino natalizio e gourmet sono piovute le diffide. Nel pomeriggio i vigili urbani hanno comunicato agli esercenti l’impossibilità di svolgere attività di vendita e somministrazione alimentare nei gazebo allestiti da venerdì sera nell’area tra piazza Immacolata e le vie Mignogna, Berardi, Di Palma e D’Aquino.


Secondo quanto spiega il comandante dei vigili urbani Michele Matichecchia, la decisione è stata assunta a seguito di una comunicazione dell’Asl di Taranto. “Il competente ufficio dell’Asl che rilascia le autorizzazioni di questo tipo – aggiunge il comandante – ci ha comunicato che la documentazione fornita dagli organizzatori era carente sotto il profilo della certificazione a svolgere l’attività in un’area non attrezzata. Va detto, però, che un altro ufficio dell’Asl, il Sian, ha dato l’ok alla manifestazione per quanto di sua competenza”.



Un guazzabuglio in salsa natalizia aggravato dal fatto che tutta la vicenda si è svolta nel fine settimana con gli uffici del Comune e dell’Asl chiusi e quindi impossibilitati a sciogliere in via definitiva il nodo relativo alle autorizzazioni. La polizia municipale, però, questo pomeriggio ha notificato il provvedimento. Ma cosa succederà? Il mercatino verrà sbaraccato con la forza? “Non è nostra intenzione intervenire in maniera coatta – aggiunge il comandante dei Vigili urbani – però siamo di fronte ad un provvedimento valido a tutti gli effetti e chi non dovesse attenersi rischia la denuncia penale per esercizio senza autorizzazione ed una sanzione amministrativa di 5mila euro. Lunedì, quando riapriranno gli uffici, capiremo meglio. Può anche accadere che gli organizzatori ottengano dall’Asl il certificato mancante”.

L’arrivo dei Vigili urbani ha creato malumore e preoccupazione tra organizzatori ed esercenti del mercatino. Anche perchè Per Bacco non è stato ben accolto.  Forti critiche per l’allestimento del mercatino, si sono levate da alcuni commercianti della zona. La stessa Confcommercio faceva riferimento alla manifestazione con toni polemici in una nota stampa diffusa nei giorni scorsi. Antonio Rubino, titolare dell’agenzia che ha organizzato l’evento, ha annunciato una “contro diffida” nei confronti del comune di Taranto. Gli organizzatori sostengono, infatti, di essere a norma e di avere tutte le autorizzazioni.


Annunci


Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled