Taranto, Santa Cecilia: pettole e pastorali. Che il Natale abbia inizio [VIDEO]

Taranto, Santa Cecilia: pettole e pastorali. Che il Natale abbia inizio [VIDEO]

Che il Natale abbia inizio. Nonostante tutto. Oggi Taranto per qualche ora stacca la spina. Non dimentica, non mette in soffitta problemi e sofferenze, ma si concede una piccola pausa che ha il sapore di una pettola appena spadellata e spolverata di zucchero. L’odore acre di frittura ha festosamente invaso le cucine di molti tarantini. Anche in strada grandi padelle ricolme di olio bollente hanno reso dorato e soffice l’impasto di acqua e farina. Una pietanza semplice, come le tradizioni legate alla festa di Santa Cecilia che danno avvio al periodo natalizio.


Sui balconi sono già comparse le prime luminarie, nelle case si allestiscono i Presepi e gli alberi già sfavillano di lucine e addobbi colorati. Due i complessi bandistici che dalle primissime ore del mattino hanno percorso la città, evento che gode del patrocinio del Comune di Taranto. Si tratta della “Grande Orchestra di Fiati S. Cecilia”, diretta dal M° Giuseppe Gregucci, e del ‘Gran Complesso Bandistico G. Paisiello” diretto dal M° Vincenzo Simonetti di Taranto. Ma a questi se ne sono aggiunti molti altri ingaggiati da semplici cittadini, associazioni, commercianti.



Anche quest’anno si è svolta la processione di Santa Cecilia partita dalla cattedrale di San Cataldo e conclusasi nella piccola e caratteristica chiesa di San Giuseppe, in via Garibaldi, nella città vecchia di Taranto. Ovviamente, con l’immancabile pettolata.

 


Annunci

Dove andare a Taranto