Taranto, attenti alle banconote. Scoperto giro di soldi falsi

Operazione anticrimine della Polizia di Taranto in collaborazione con personale della Questura di Napoli. Sei le persone colpite da un’ordinanza disposta dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Taranto su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di quattro tarantini e di due napoletani gravemente indiziati di associazione per delinquere dedita in maniera continuativa alla spendita di banconote false nelle Provincie di Taranto, Cosenza, Brindisi, Lecce e Bari.


Ventuno in totale i comuni presso i quali gli indagati hanno speso banconote false. Il metodo utilizzato prevedeva l’utilizzo di 8/9 banconote false da 100 euro nel giro di poche ore in piccoli esercizi (ferramenta, farmacie, enoteche, salumifici, ottiche, rosticcerie, rivendite di generi alimentari e frutta, panifici, paninoteche, profumerie). I negozi venivano scelti accuratamente puntando su quelli privi di dispositivi di controllo delle banconote e di impianti di video-sorveglianza.



Un altro filone di indagine vede indagate altre sette persone accusate di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La polizia di Taranto ha eseguito perquisizioni personali e domiciliari delegate dalla Procura della Repubblica che hanno portato al sequestro di ben 46 panetti di hashish, per un peso complessivo 4,6 chilogrammi di droga.


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled