Taranto, sit-in “No Ilva”: Nessun salvataggio con fondi pubblici

Taranto, sit-in “No Ilva”: Nessun salvataggio con fondi pubblici

La Taranto dei “No Ilva” ieri sera è tornata in piazza. Un sit-in si è svolto sotto la sede della Prefettura. La protesta è tornata a farsi sentire dopo il lungo periodo di lock down, ma soprattutto in vista delle importanti decisioni sul futuro dell’Ilva che saranno assunte nei prossimi giorni.


Il presidente Conte ha confermato l’ingresso dello Stato nella gestione del siderurgico con Invitalia (leggi qui) e la trattativa in corso con Arcelor Mittal. Ed è proprio questo il punto contestato. “Non vogliamo che vengano utilizzati soldi e risorse pubbliche per il salvataggio di una fabbrica obsoleta che, anzi, va chiusa”, hanno ribadito i manifestanti.



LaRinghiera ha seguito l’evento in diretta Facebook. Al sit-in sono intervenuti numerosi rappresentanti del variegato mondo ambientalista tarantino: Daniela Spera, Alessandro Marescotti, Massimo Ruggieri, Antonio Lenti, un rappresentante dell’Usb. A fare da filo conduttore è stato Luca Contrario. Gli abbiamo rivolto alcune domane. Guarda il video che segue.


Annunci

Dove andare a Taranto

Torna il Libro Possibile in partnership con Bcc San Marzano
from to
Scheduled
Magna Grecia Festival: a Taranto l'incanto del tramonto, la magia della musica
from to
Scheduled
Diodato al Cinzella Festival. Ecco il programma completo
from to
Scheduled