Taranto Swimming Race, sopralluogo al Castello Aragonese [VIDEO]

Taranto Swimming Race, sopralluogo al Castello Aragonese [VIDEO]

Uno spettacolo nello spettacolo. La Taranto Swimming Race promette di stupire l’Italia. Tre gare di nuoto in acque libere: due riservate agli agonisti, una aperta a tutti. Un percorso suggestivo e unico che attraverserà il Canale Navigabile, costeggiando il Castello Aragonese e il Lungomare.


L’appuntamento è per il 7 settembre 2019, ma il comitato organizzatore presieduto da Massimo Donadei è già al lavoro da tempo per assicurare la buona riuscita della manifestazione che non è solo un evento sportivo al quale parteciperanno centinaia di atleti da tutta Italia, ma soprattutto un’occasione di promozione e valorizzazione del capoluogo ionico.



Questa mattina un sopralluogo tecnico al Castello Aragonese al quale hanno preso parte anche i giudici di gara. Gli atleti sfileranno sula banchina del Castello prima di tuffarsi in mare per la partenza che avverrà direttamente in acqua. Le distanze dei 5 chilometri e del miglio marino (1800) metri sono riservate agli agonisti e rientrano nel circuito di competizioni in acque libere della Federazione italiana nuoto (Fin).

La distanza di 1,5 km è aperta a tutti: partenza e arrivo avverranno dinanzi alla lega Navale di Taranto uno dei partner della manifestazione insieme al Comune di Taranto e alla Marina Militare che credono fortemente nella Taranto Swimming Race, un appuntamento che punta a diventare una classica del nuoto in acque libere.


Annunci


Dove andare a Taranto