Taranto, un’intesa per promuovere lo sviluppo

Taranto, un’intesa per promuovere lo sviluppo

Un protocollo d’intesa per lo sviluppo economico dell’area di Taranto. Questo, in sintesi, l’obiettivo del documento siglato questa mattina dal presidente di Confindustria Vincenzo Cesareo, dai segretari di Cgil, Cisl, Uil, Paolo Peluso, Antonio Castellucci e Giancarlo Turi. Le parti sociali hanno individuato un percorso comune per traghettare la provincia ionica verso un nuovo modello di crescita economica e sociale.


Lavoro, ma anche cultura e formazione per agganciare le opportunità ed i finanziamenti che interesseranno il territorio ionico. Industria, ma non solo, all’insegna di quella diversificazione produttiva che renda effettivamente e finalmente forte e autopropulsivo il sistema produttivo locale. Il primo passo da effettuare è sicuramente quello della condivisione e della coesione tra i vari stakeholders protagonisti, a vari livelli, dei processi decisionali.



Il protocollo prevede  l’avvio di “un confronto permanente, puntuale e scadenzato”, la costituzione di “un coordinamento per interloquire, sulla base di scelte concordate, con le istituzioni, locali e nazionali”, il coinvolgimento di “altri soggetti, associazioni datoriali” e l’individuazione di “una sede che conferisca al confronto un profilo istituzionale“. Nel suo intervento il presidente Cesareo ha candidato la Camera di commercio.
Nel video l’intervista a Vincenzo Cesareo (presidente di Confindustria Taranto) e l’intervento di Antonio Castellucci (segretario generale Cisl Taranto-Brindisi)

 


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to