Terribile vicenda di maltrattamenti in provincia di Taranto

Dieci anni di vessazioni, minacce, percosse. Di rapporti sessuali imposti con la violenza. Dieci anni d’inferno. Poi, finalmente, il coraggio di denunciare. E’ accaduto a Massafra, a pochi chilometri da Taranto. La segnalazione ai carabinieri e l’intervento dei militari hanno posto fine ad un vero e proprio incubo che si consumava ogni giorno nella riservatezza del focolare domestico. Vittime delle violenze una donna ed i suoi tre figli, tutti di minore età.


Le manette sono scattate ai polsi di un 36enne, colpito da ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Taranto Benedetto Ruberto, su richiesta del sostituto procuratore Antonella De Luca. L’uomo risponde di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale. Le indagini sono state avviate qualche settimana fa a seguito della denuncia della donna. I militari hanno scoperto un contesto familiare di assoggettamento psicologico e vessatorio.



Quando ha denunciato il suo compagno, la donna era esasperata dalle violenze ed aveva ricevuto persino minacce di morte. L’uomo era solito picchiare ripetutamente la moglie ed i suoi tre figli. La poveretta, inoltre, era costretta ad avere rapporti sessuali contro la sua volontà. Secondo quanto riferiscono i carabinieri, l’arrestato era incurante di ogni minima forma di rispetto per la persona e in alcune occasioni aveva maltrattato la donna davanti ai figli, esprimendosi nei loro confronti con frasi offensive e oscene. Il 36enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso l’abitazione di un familiare.


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled