Torna il Libro Possibile in partnership con Bcc San Marzano

Torna il Libro Possibile in partnership con Bcc San Marzano

Torna il Libro Possibile a Polignano a Mare. Giunto alla XIX edizione consecutiva, sarà il primo festival in presenza dopo il lockdown e si svolgerà in quattro serate, dall’8 all’11 luglio. L’evento sarà realizzato nel pieno rispetto di quanto previsto dal D.P.C.M. del 17 maggio 2020 e dalla
successiva Ordinanza 255, del 10 giugno 2020, del Presidente della Regione Puglia.


Il programma del festival è stato presentato al Circolo della Vela di Bari durante l’incontro a cui hanno partecipato Rosella Santoro, direttrice
artistica del Festival; Loredana Capone, assessore all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia, Domenico Vitto, sindaco di Polignano, Beniamino Casillo, presidente di Selezione Casillo, Gianluca Loliva presidente dell’associazione culturale Artes, Emanuele di
Palma, presidente di Bcc San Marzano.



Per l’istituto di credito tarantino, si rinnova per il quinto anno consecutivo la partnership con il festival Libro Possibile. “Ripartiamo dalla cultura – ha dichiarato il presidente Di Palma – le banche rivestono da sempre un ruolo
decisivo nella promozione dell’arte, in tutte le sue forme. Una vocazione storica che il nostro istituto si impegna a tutelare da oltre 60 anni. Ora più che mai abbiamo il dovere di lanciare un messaggio chiaro alla comunità per cui svolgiamo una funzione di servizio e di grande responsabilità: la valorizzazione della cultura deve essere il nostro passaporto per il futuro. Il fattore trainante di uno sviluppo realmente sostenibile. Uno strumento di progresso civile e inclusione sociale. Con questo spirito abbiamo rinnovato per il quinto anno consecutivo la partnership con Festival del Libro Possibile, sposando appieno la scelta coraggiosa di mettere in piedi quattro giorni di incontri di elevato profilo, nonostante i limiti e le difficoltà legate all’emergenza sanitaria in corso. L’obiettivo è duplice – ha concluso Di Palma – favorire lo scambio di idee e di riflessioni con le più grandi firme del panorama nazionale e promuovere la bellezza delle nostra Regione, in linea con quel turismo di prossimità che occorre incentivare per contenere gli effetti economici della pandemia”.

Come da tradizione, dal tardo pomeriggio fino a tarda sera, in simultanea in cinque piazze di Polignano, si susseguiranno incontri con i più illustri esponenti del panorama culturale nazionale e internazionale, tra scrittori, giornalisti, figure istituzionali di spicco, scienziati, magistrati, imprenditori e volti noti di arte e spettacolo. Ci saranno anteprime mondiali e collegamenti streaming con importanti firme della letteratura straniera. Il Libro Possibile 2020 sarà dedicato ai “Viaggiatori del tempo e dello spazio”, un tema scelto prima della pandemia e che si arricchisce oggi di nuovi significati. Dopo mesi di isolamento forzato e di immobilità, la
parola viaggio si riempie di senso. Vuol dire ripartire, tornare a incontrarsi, tornare a sperare, a scoprire, a immergersi nel mondo, nel nuovo mondo che abbiamo di fronte.

In programma, anteprime nazionali e internazionali. Lo scrittore americano David Leavitt sarà in collegamento streaming dagli Stati Uniti per la prima presentazione mondiale del libro Il decoro, volume che uscirà in italiano prima che in inglese, a pochi giorni dal Festival, per la casa editrice SEM. Al centro dell’incontro, attualità e politica americana, di cui Leavitt discuterà insieme a Myrta Merlino, giornalista e conduttrice televisiva di La7. Il Libro Possibile sarà anche il primo evento in cui Javier Cercas, romanziere e saggista in collegamento dalla Spagna, presenterà Terra Alta, Premio Planeta 2019, in uscita il 2 luglio per Guanda editore.
Torna a Polignano Luciano Canfora; l’illustre filologo italiano parlerà in anteprima assoluta del suo ultimo saggio Europa gigante incatenato, in uscita a luglio per Edizioni Dedalo. Tra le novità di questa casa editrice,
c’è anche il libro Il cielo è di tutti, presentato in anteprima al Festival, dall’astrofisica Patrizia Caraveo: dirigente di Ricerca all’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), scienziata di fama mondiale, ha collaborato a
diverse missioni spaziali internazionali e ha ricevuto numerosi riconoscimenti in Italia e all’estero.


Nel parterre di ospiti c’è anche un pizzico di Taranto, l’arcivescovo monsignor Filippo Santoro, parlerà per la prima volta del suo ultimo saggio
Querida Amazonia amata Italia (Palumbo editore); un libro dedicato alla terra sudamericana dove ha svolto attività episcopale per anni, recentemente devastata da terribili incendi. Prima presentazione in presenza anche per lo scrittore di romanzi storici, Marcello Simoni con Il segreto del mercante di libri (Newton Compton editori).

La narrativa rimane la grande protagonista del festival. A una settimana dalla proclamazione ufficiale, interverrà al Libro Possibile il vincitore del Premio Strega 2020. Sempre per la narrativa: Diego De Silva, Chiara Gamberale, Luca Bianchini, Fabio Volo, Gabriella Genisi, Annarita Briganti e Sara Loffredi. Per la saggistica, parteciperanno al Festival, alcuni dei più importanti intellettuali della scena nazionale: lo storico Franco Cardini; la virologa Ilaria Capua; l’economista Carlo Cottarelli; il professore di storia
moderna Egidio Ivetic; l’attore e musicista Moni Ovadia; lo scrittore e regista, già sindaco di Roma, Walter Veltroni; lo storico Emilio Iodice; la psichiatra Liliana Dell’Osso. Sul tema del razzismo, interverrà Gabriella
Nobile, fondatrice dell’associazione “Mamme per la pelle”. Di immigrazione parlerà Don Mattia Ferrari, giovane prete attivista per l’Ong Mediterranea, insieme al giornalista Nello Scavo. Lo storico e archivista
Maurizio Gentilini porterà a Polignano il saggio dedicato al centenario della nascita di Chiara Lubich, fondatrice del movimento dei ‘Focolarini’. Questi sono solo alcuni degli ospiti della XIX edizione del Festival. Per tutti gli aggiornamenti consultare il sito www.libropossibile.com e i profili social del Libro Possibile.


Annunci

Dove andare a Taranto