Truffa, 25mila euro per superare il concorso. Arrestato 33 enne di Taranto

Truffa, 25mila euro per superare il concorso. Arrestato 33 enne di Taranto

Millantava amicizie influenti e chiedeva soldi in cambio di sedicenti aiuti nei concorsi pubblici. I carabinieri del Nucleo Investigativo di Taranto hanno arrestato, in flagranza del reato, un 33 enne tarantino, incensurato. Ai suoi danni le accuse di “traffico di influenze illecite e truffa aggravata”.


Secondo la ricostruzione dell’Arma, l’indagato “vantando relazioni inesistenti con Pubblici Ufficiali di alto rango” sarebbe riuscito a farsi dare indebitamente, ed in più occasioni, diversi importi di denaro, per una somma complessiva di 25 mila euro “quale prezzo della propria mediazione al fine di aiutare il figlio della vittima a superare un concorso pubblico”.



Di fronte all’ennesima richiesta di 1.500 euro la vittima, ormai esasperata, ha denunciato l’episodio ai carabinieri. Da qui è sono stati predisposti specifici servizi di “osservazione, controllo e pedinamento che – scrivono i carabinieri di Taranto – consentiva di riscontrare quanto denunciato, intervenendo all’atto della consegna del denaro per mettere una volta per tutte la parola fine all’incresciosa vicenda”. I militari hanno recuperato la somma di denaro, restituendola alla vittima, mentre l’uomo è stato dichiarato in arresto e su disposizione dell’Autorità giudiziaria è ora ristretto ai domiciliari.


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled