Turismo, azienda di Taranto vincitrice del bando “inPuglia365”

Turismo, azienda di Taranto vincitrice del bando “inPuglia365”

Archeologia, natura, cultura, sport, gusto e tempo libero. Un programma di sei eventi, tra Taranto e Ginosa, tutti gratuiti, che si svolgeranno nel mese di aprile. Questo è Paleos, il progetto dell’azienda tarantina Ethra, vincitrice del bando “inPuglia365 – Cultura, natura, gusto”. Ethra è una realtà nata nel 2007, dalla volontà di tre archeologi, uno storico dell’arte e un architetto. La società svolge prevalentemente attività di consulenza archeologica con le Soprintendenze dell’Italia meridionale e gestisce in associazione temporanea d’imprese (Ati) “Taranto Sotterranea”.


“InPuglia365” è un programma di Pugliapromozione che intende stimolare la nascita ed il consolidamento di servizi innovativi di fruizione del territorio. Un turismo moderno e responsabile in cui assumono centralità l’autenticità e il rispetto dei luoghi, la genuinità, il vissuto; in definitiva l’esperienza turistica come esperienza di vita.



La proposta di Ethra si incastra perfettamente nel mosaico di “inPuglia365” e già dal titolo se ne comprendono l’originalità e le potenzialità. “Il nostro progetto – spiega Riccardo Chiaradia, presidente della società – si chiama Paleos, Orizzonti di Archeologia Pubblica e Sentieri Lenti. E’ un acronimo ma, non solo. Paleos è l’aggettivo con cui gli antichi greci indicavano l’essere antico, di un altro tempo. I contesti oggetto del nostro progetto posseggono questa peculiarità, sono intrisi di antiche testimonianze manifeste e celate, di cui saremo i narratori per i viaggiatori contemporanei”. Con Chiaradia alla stesura del progetto hanno lavorato Nadia Ruggieri, Francesca Razzato e Vincenzo Stasolla.

Archeologia, ma non solo. Natura, cultura, sport, gusto e tempo libero. Un programma di sei eventi, tra Taranto e Ginosa, tutti gratuiti, che si svolgeranno nel mese di aprile. “Per noi – aggiunge Chiaradia – partecipare a questo bando è stata una doppia sfida. Abbiamo voluto dimostrare che il territorio ionico sta abbandonando quella pigrizia che fa scivolare la provincia di Taranto in fondo alle statistiche di partecipazione e di finanziamento a bandi regionali e comunitari. Ecco, stavolta Taranto c’è e ha vinto. Il secondo motivo di sfida è la voglia di promuovere e valorizzare le nostre bellezze, le nostre eccellenze, i nostri tesori”.

“inPuglia365” si muove in direzione della destagionalizzazione dei flussi turistici anche in relazione a Matera 2019, in forza della continuità territoriale tra Puglia e Basilicata. Per questo motivo, domenica 31 marzo, si svolgerà un’attività di guerilla marketing proprio a Matera. “Si tratta di un evento creativo – spiegano Razzato e Stasolla – con cui vogliamo informare sulle nostre attività e invitare i turisti a parteciparvi. Doneremo ai passanti cartoline dipinte al momento che raffigurano scorci suggestivi del nostro territorio”.

 


Annunci


Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to