Un altro premio per la scrittrice tarantina Flavia Piccinni

Un altro premio per la scrittrice tarantina Flavia Piccinni

Nuovo riconoscimento per la giornalista e scrittrice di Taranto, Flavia Piccinni. Il suo ultimo libro “Bellissime” (Fandango libri) dopo il Premio Croce e il Premio Enea, si è aggiudicato anche il Premio Essere Donna 2018 per la saggistica. “Sono estremamente felice – spiega l’autrice – per questo inaspettato riconoscimento. Con Bellissime ho provato a raccontare tanto le baby miss e le baby modelle italiane, quanto il modello che queste, spesso involontariamente, contribuiscono a creare. Un modello che riguarda tutti quanti noi e che definisce il nostro immaginario rispetto a ciò che deve essere o meno una bambina e, in qualche modo, ciò che deve diventare da adulta”. Da “Bellissime” Fandango sta traendo un docufilm che uscirà al cinema a gennaio 2019. Il contenuto dell’inchiesta, inoltre, ha ispirato tre interrogazioni parlamentari, due emendamenti alla legge di stabilità e un Ddl.


Flavia Piccinni ha raccontato un mondo poco conosciuto. Bambine che sognano di fare le miss o le modelle. Bambine che hanno mamme disposte a guidare ore e ore nella notte per portarle a sfilare. Sono bambine di quattro, cinque, sei anni che popolano un mondo poco noto, spesso nascosto, che si declina attraverso riviste patinate, cataloghi e pubblicità. Un mondo sommerso che non può superare il metro e trenta di altezza, e che è destinato a farsi perpetuo laboratorio di stereotipi fra promesse di futuro e frustrazioni.



Imminente è l’uscita di un nuovo libro inchiesta firmato dalla scrittrice tarantina e dal giornalista d’inchiesta Carmine Gazzanni. Il libro uscirà per Fandango Libri il 15 novembre e avrà come tema centrale le sette religiose. “Un’inchiesta sconvolgente che riguarda quattro milioni di italiani” spiega Gianluigi Nuzzi sulla fascetta del testo. (Foto dell’autrice fornita dall’ufficio stampa Fandango libri)


Annunci

Dove andare a Taranto