Una targa in memoria di Federica e Andrea

Una targa in memoria di Federica e Andrea

C’è una targa, da questa mattina, in memoria di Federica ed Andrea e della loro tragedia, fatti indelebili nella memoria collettiva della città. E’ stata posta dal sindaco in via Catanzaro,  a Taranto, accanto all’ingresso della sede dello Sportello Antiviolenza.


L’inaugurazione del centro avvenne il 24 luglio 2018  alla presenza dei genitori di Federica De Luca e nonni del piccolo Andrea. 
Nei mesi precedenti, il Comune di Taranto aveva aderito, in qualità di partner del CAV “Sostegno Donna” dell’associazione Alzaia onlus, al bando regionale denominato “avviso per attivazione di nuovi sportelli Cav e protezione di secondo livello per le donne vittime di violenza”.
“Lo sportello – commentava allora l’assessore Scarpati – sarà dedicato alla memoria di Federica De Luca e del piccolo Andrea. Si tratta di un primo ed importante passo che viene compiuto dall’amministrazione comunale che va nella direzione del contrasto alla violenza di genere, tra gli obiettivi primari della governance del welfare territoriale”.

“È già pubblicato sull’albo online dell’ente – continua l’assessore – l’avviso pubblico di manifestazione di interesse per la selezione del soggetto con cui convenzionarsi per la gestione delle attività del servizio centro antiviolenza per le donne vittime di violenza. L’amministrazione comunale, nell’ambito degli interventi previsti per il contrasto alla violenza di genere intende promuovere azioni per offrire immediati interventi in favore di donne e minori in difficoltà e in condizione di fragilità ed emergenza sociale vittime di violenza, abusi e maltrattamenti, attraverso l’affidamento in convenzione di un centro antiviolenza, come previsto dalla relativa scheda progettuale del piano di zona dell’ambito di Taranto”. “Rafforzare la rete dei servizi di protezione delle donne vittime di violenza – conclude l’assessore Scarpati – consente di rendere più capillare la presenza del servizio e garantire il presidio antiviolenza nei territori che ne sono ancora privi”.



 
 

 


Annunci


Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to