Violenza sulle donne, Squadra Mobile di Taranto in prima linea nel contrasto e nella prevenzione

Violenza sulle donne, Squadra Mobile di Taranto in prima linea nel contrasto e nella prevenzione

La Squadra Mobile di Taranto è in prima linea nel contrasto e nella prevenzione dei reati sulle donne. Nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, dal dirigente della Squadra Mobile di Taranto Fulvio Manco, arriva un messaggio di grande impegno e consapevolezza.


L’impegno è quotidiano su più fronti: dalla repressione al sostegno alle vittime. La Polizia ha messo in campo strumenti nuovi in tal senso. L’app YouPol è stata implementata prevedendo la possibilità di segnalare anche i reati di violenza domestica. Dal 28 marzo al 30 settembre, sul territorio nazionale, sono state ricevute 542 segnalazioni tramite l’App. Per chi non vuole registrarsi fornendo i propri dati, è prevista la possibilità di segnalare in forma anonima. Parallelamente alla tutela delle vittime è stato affrontato il problema nei confronti degli autori di violenze. Così facendo si riducono le recidive e si evita la trasmissione della violenza da una generazione all’altra.



La consapevolezza è quella di essere di fronte ad una tipologia di reati molto sfaccettata e che richiede preparazione specifica per essere affrontata adeguatamente. Sul territorio della provincia di Taranto i reati contro le donne registrano una leggera flessione dei numeri rispetto al 2019. “Ma il nostro impegno non cambia e non diminuisce”, sottolinea Manco ai microfoni de “laRinghiera”. Ecco la nostra intervista.


Annunci

Dove andare a Taranto