Zara tradito da una rana

Zara tradito da una rana

Per il super brand spagnolo Zara, ultimamente, non c’è pace. Dopo le magliette bianche a strisce grigie, con la stella gialla che ricordavano le uniformi indossate, nei campi di concentramento, dalle vittime dell’Olocausto, dopo le svastische presenti su alcuni modelli di borse e dopo il topo trovato da una cliente nel risvolto del proprio cappotto, ecco che Zara ci ricasca.


Pepe the frogtrump-593x443

Questa volta a far parlare del brand è una gonna di jeans su cui è disegnata una rana. Cosa c’è di strano vi starete chiedendo. Beh, non ci sarebbe nulla di eclatante se non fosse che molti, moltissimi utenti hanno visto in quella rana uno dei peggiori cartoon pensati e realizzati negli ultimi anni.  Parliamo di “Pepe the frog” (Pepe la rana, appunto) un personaggio realizzato  nel 2005 da Matt Furie che, purtroppo, è divenuto il simbolo dell’estrema destra xenofoba, razzista, antisemita ed omofoba. Per chi non avesse mai visto o conosciuto Pepe basterà digitare su google il suo nome e cliccare il tasto ricerca. Vedrete comparire la sua immagine accanto a frasi e gesti volgari. UN meme molto utilizzato e, direi, molto abusato dai social network statunitesi: durante la campagna elettorale americana il gruppo di estrema destra lo ha utilizzato per sostenere l’allora candidato ed attuale presidente Trump con la frase “You can’t stump the Trump” (non puoi troncare Trump).



Zara, dinanzi alle polemiche, ha deciso di ritirare dal commercio la gonna incriminata, ma ha precisato che nessun legame c’era tra “Pepe the Frog” e il suo prodotto. Al contrario, quest’ultimo, sarebbe il frutto di una precisa ispirazione del designer Mario de Santiago che avrebbe  sviluppato l’idea  di un disegno, su parete, realizzato anni addietro con i suoi amici.

Fermo restando che nulla ci porta a dubitare della buona fede di Zara, sicuramente, visti i frequenti scivoloni di stile, consiglierei di porre maggiore attenzione su ciò che si progetta e si immette sul mercato e che mai come in questo caso è bene sottolineare: occhio allo stile e mai fuori misura (elawedding)

 


Annunci


Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled