Zingaretti: Lo Stato deve investire su Taranto

Zingaretti: Lo Stato deve investire su Taranto

“Lo Stato deve investire su Taranto, una città ferita che attende la presenza pubblica su molti capitoli”. Lo ha detto il segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti al termine dell’incontro con il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, svoltosi questo pomeriggio a Palazzo di città. Una visita improvvisa quella del numero uno dem, accompagnato da Nicola Oddati della segreteria nazionale. Alla riunione erano presenti anche il governatore pugliese Michele Emiliano, i segretari regionale e provinciale del Partito democratico, Marco Lacarra e Giampiero Mancarelli.


Tema centrale della visita, ovviamente, la vertenza dell’ex Ilva. “Il Governo sta lavorando ad un’ipotesi – ha detto Zingaretti – che tenga insieme sia la produzione, sia il tema della salute e dell’ambiente”. Il segretario dem, però, non si è sbilanciato sul futuro dell’acciaieria di Taranto, nè sul rapporto con ArcelorMittal. La visita è proseguita con una serie di incontri “con le istituzioni, con il vescovo, con i cittadini e la comunità – ha aggiunto Zingaretti – perchè credo che sia giusto come partito politico, ascoltare tutte le istanze. Taranto ha bisogno di investimenti per i servizi, le infrastrutture, la qualità della vita, l’università”.

Il presidente Emiliano, incontrando i giornalisti prima di raggiungere Zingaretti, ha evidenziato che “dopo quattro anni di lavoro tutti concordano sulla decarbonizzazione avanzata dalla Regione Puglia. E’ una grande soddisfazione per me vedere che tutto il partito converge su questa posizione che in passato è stata ridicolizzata”. Emiliano ha raccontato del colloquio telefonico avuto con l’ad della Snam la più grande azienda italiana per la distribuzione di gas. “Mi ha detto una cosa importantissima – ha spiegato – e cioè che oggi un’acciaieria a gas è più conveniente economicamente di una alimentata a carbone, perchè le penalità per le emissioni di Co2 sono diventate molto elevate, l’ex Ilva ad esempio paga una tassa supplementare di 250milioni di euro per le enormi quantità di anidride carbonica immesse in atmosfera”. Pur non essendo più tecnicamente iscritto al Pd, Emiliano, infine, ha ringraziato il segretario Zingaretti per la presenza a Taranto. “Sono felice del fatto che il partito abbia cambiato la sua posizione e che comincia un processo di riconciliazione con la città ascoltandola e mettendosi a disposizione di Taranto”.
https://www.facebook.com/laringhiera.press/videos/578940675981483/




Annunci

Dove andare a Taranto